Diffamazione ai danni di un commercialista. GdP di Trieste, 14.09.2017

Un professionista ha ottenuto il risarcimento dei danni e la condanna penale di un ex cliente che non avendo pagato gli onorari pretendeva comunque lo svolgimento dell'attività professionale (dichiarazioni dei redditi), giungendo a scrivere all'Ordine di appartenenza del commercialista affermando che la richiesta di pagamento degli onorari sarebbe stata una estorsione. Il Giudice di Pace, accertata la fattispecie di diffamazione, non poteva quindi che condannare l'ex cliente anche al risarcimento del danno arrecato.

Copyright